Esco a fare due passi
  • 9788804607151
  • Mondadori
  • 2010

Esco a fare due passi

di Fabio Volo

Nico, ventotto anni, un lavoro da dj, un discreto successo con le donne ma un’inguaribile sindrome da Peter Pan, è il protagonista di questo viaggio attraverso l’universo giovanile in cui Fabio Volo ci parla di sesso, canne, musica e amicizia.


Acquista su Amazon.it
Acquista su ibs.it

Commenti (3)

24/02/2011 - psartiano
utente
L'esordio di Fabio Volo rappresenta il libro più "leggero" tra quelli scritti fin'ora. Esco a fare due passi è la Storia di Nico, un ragazzo come tanti, ma irrimediabilmente vittima della sindrome di Peter Pan. Nico vive una vita tranquilla, un discreto successo con le donne, pizza e birra con gli amici ma un'immensa paura di crescere e di prendersi le proprie responsabilità. Fabio Volo ci accompagna in un viaggio esilarante attraverso l'universo giovanile, parlando di sesso, canne, musica e amicizia e riesce a coinvolgere il lettore con una facilità impressionante. Consigliato

Leggi la recensione

14/07/2014 - simona72
utente
una lettura più orientata al maschile...

Leggi la recensione

23/03/2016 - Matik2003
utente
"Immaturo, immaturo, immaturo." Questo libro è veramente il nulla. Invidio Fabio Volo che è in testa alle classifiche dei libri più venduti raccontando queste storie veramente insulse! Il libro è una lettera di Nico a se stesso, nella quale cerca di analizzare il suo modo di agire e di ragionare, arrivando alla conclusione che lui è un immaturo, sotto ogni aspetto, nell'amore verso le donne, verso i suoi genitori, nell'impegnarsi nel lavoro e nei progetti a lungo termine, si rilassa facendosi le canne e vivendo il presente, senza porsi problemi per il futuro. Immaturo, immaturo, immaturo! "Ci sono due problemi nella vita. Quelli senza soluzione e quindi è inutile preoccuparsi e quelli che una soluzione ce l'hanno e quindi è inutile preoccuparsi." Nico è un ragazzo alla ricerca di sé stesso, ma l'analisi che fa non è profonda e psicologica, è secondo il mio modesto parere assurda e inconcludente, spesso passa ad analizzare particolari ridicoli come quello di "della striscia marrone che sporca le mutande e se è previsto l'incontro con un'eventuale donna la necessità di farsi un bidè"! "C'è chi cerca l'altra metà della mela, io sto cercando ancora la mia mezza." Ma, si può??? Una lettura assurda, che è riuscita solo ad irritarmi!!!

Leggi la recensione

Immagine non disponibile

Un posto nel mondo

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il giorno in più

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il tempo che vorrei

Vai al libro

Immagine non disponibile

Esco a fare due passi

Vai al libro

Immagine non disponibile

E' una vita che ti aspetto

Vai al libro

Immagine non disponibile

Le prime luci del mattino

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il giorno in più

Vai al libro

Immagine non disponibile

Un posto nel mondo

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il giorno in più

Vai al libro

Immagine non disponibile

È una vita che ti aspetto

Vai al libro

Immagine non disponibile

La strada verso casa

Vai al libro

Immagine non disponibile

Esco a fare due passi

Vai al libro

Immagine non disponibile

Le prime luci del mattino

Vai al libro

Immagine non disponibile

E' tutta vita

Vai al libro

Immagine non disponibile

Quando tutto inizia

Vai al libro