Il sentiero dei nidi di ragno
  • 9788804375913
  • Mondadori (collana Oscar opere di Italo Calvino)
  • 1993

Il sentiero dei nidi di ragno

di Italo calvino

La storia di Pin, bambino sbandato, passato, come per caso, dai giochi violenti dell'infanzia alla dura realtà della guerra partigiana.Fonte http://www.ibs.it/code/9788804375913/calvino-italo/sentiero-dei-nidi.html


Acquista su Amazon.it
Acquista su ibs.it

Commenti (4)

03/09/2011 - sofia
utente
E' il primo libro di Italo Calvino pubblicato nel 1947.Racconta La Resistenza vista dagli occhi di un bambino come un'avventura e un'iniziazione alla vita da adulto. Il tono non inneggia alla resistenza in senso proprio, ma ne mostra i toni aspri e duri anche se sotto lo stile di una fiaba.Pin è un ragazzino che pur non capendoli ama stare con i grandi. Girovago ama avventurarsi nei boschi Qui conosce il posto "dove fanno il nido i ragni". Ha una sorella che fa la prostituta frequentata anche dai tedeschi.Un giorno ruba la pistola a un soldato tedesco, mentre sta facendo l'amore con la sorella e per questo andrà in prigione da cui riesce ad evadere.Incontrerà un partigiano chiamato Il cugino.Suo tramite si aggrega al distaccamento del Dritto e gli viene assegnata la mansione di aiuto-cuciniere. Belle le descrizioni dei partigiani antieroi con tutti i loro pregi e difetti in cui la solidarietà si mescola con le loro meschinità.Un libro sicuramente da leggere e che non approfondisco nella trama . Calvino narra la storia in modo forte oggettivo lontano dal modo di allora in cui imperava il neorealismo, ma efficace e accattivante. Cattura l'essenza della Resistenza il denominatore comune che spingeva a contrastare il fascismo: il desiderio di riscatto e la speranza di riuscire a riscattarsi.Consiglio!

Leggi la recensione

06/09/2012 - Killthemall
utente
A me questo libro è piaciuto,mi è piaciuto come Calvino racconta in modo semplice storie che semplici non sono affatto.E anche il protagonista,Pin, mi è piaciuto e mi ha intenerito la tristezza di questo bambino che sta con i grandi,che non capisce e che nemmeno gli piacciono,perchè non sa stare con i piccoli, poichè non sa esser bambino chè nessuno glielo ha mai insegnato nè permesso. Di lui Calvino dice.."Pin si trova nel suo adesso,in mezzo ai grandi,gente insieme nemica e amica,gente da scherzarci insieme fino a sfogare quell'odio che ha contro di loro." Ho letto questo libro la prima volta a 15 anni.Lo rileggo adesso da adulta e lo apprezzo sinceramene di più.

Leggi la recensione

06/10/2012 - Gino
utente
“Il sentiero dei nidi di ragno” è il primo libro di Italo Calvino ambientato all’epoca della Seconda guerra Mondiale e della Resistenza Partigiana. Calvino sceglie di far raccontare la storia attraverso la vita e le vicissitudini di Pin un bambino in cerca dell’amicizia pura che dovrà crescere troppo in fretta al di là della sua età, un po’ riconducibile ad una vena autobiografica della vita di Calvino. Pin non ha amici, infatti è considerato da tutti l’amico dei grandi. Un giorno recandosi all’osteria incontra un capo Partigiano che lo invita e lo sfida ad impossessarsi di una pistola di un soldato tedesco. Pin riesce a rubare questa pistola e decidere dopo vari discorsi pregni di cattiverie di nascondere questa arma vicino ai “nidi di ragno” il suo posto segreto. Pin successivamente verrà arrestato per questo furto e qui conoscerà Lupo Rosso dopo che è stato fatto arruolare nella Brigate Nere, poi conosce Pietromagro l’uomo per cui faceva il garzone, poi conosce Cugino, Giglia, Mancino, Pelle, Dritto, Kim e Ferriera che saranno artefici di molti avvenimenti, e di quella comprensione che sarà risultato di una singola amicizia che come lucciole è destinata a brillare e a tenere per mano anche quando fuori sembra che il buio avanza. “Pin non sa ancora cosa vuol dire: avere dei nemici. In tutti gli esseri umani per Pin c'è qualcosa di schifoso come in vermi e qualcosa di buono e caldo che attira la compagnia.” “Quel peso del male che grava sugli uomini del Dritto, quel peso che grava su tutti noi, su me, su te, quel furore antico che è in tutti noi, e che si sfoga in spari, in nemici uccisi, è lo stesso che fa sparare i fascisti, che li porta a uccidere con la stessa speranza di purificazione, di riscatto. Ma allora c'è la storia. C'è che noi, nella storia, siamo dalla parte del riscatto, loro dall'altra. Da noi, niente va perduto, nessun gesto, nessuno sparo, pur uguale al loro, m'intendi? uguale al loro, va perduto, tutto servirà se non a liberare i nostri figli, a costruire un'umanità senza più rabbia, serena, in cui si possa non essere cattivi. L'altra è la metà dei gesti perduti, degli inutili furori, perduti e inutili anche se vincessero, perché non fanno storia, non servono a liberare ma a ripetere e perpetuare quel furore e quell'odio, finché dopo altri venti o cento o mille anni si tornerebbe così, noi e loro, a combattere con lo stesso odio anonimo negli occhi e pur sempre, forse senza saperlo, noi per redimercene, loro per restarne schiavi. Questo è il significato della lotta, il significato vero, totale, al di là dei vari significati ufficiali. Una spinta di riscatto umano, elementare, anonimo, da tutte le nostre umiliazioni: per l'operaio dal suo sfruttamento, per il contadino dalla sua ignoranza, per il piccolo borghese dalle sue inibizioni, per il paria dalla sua corruzione.”

Leggi la recensione

12/01/2017 - - Vale -
utente
Un libro consigliatissimo che ti lascia col sorriso sulle labbra.

Leggi la recensione

Immagine non disponibile

Marcovaldo, ovvero le stagioni in città

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il barone rampante

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il visconte dimezzato

Vai al libro

Immagine non disponibile

Gli amori difficili

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il sentiero dei nidi di ragno

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il castello dei destini incrociati

Vai al libro

Immagine non disponibile

Fiabe italiane

Vai al libro

Immagine non disponibile

Le cosmicomiche

Vai al libro

Immagine non disponibile

Se una notte d'inverno un viaggiatore

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il cavaliere inesistente

Vai al libro

Immagine non disponibile

Lezioni americane

Vai al libro

Immagine non disponibile

I nostri antenati

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il barone rampante

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il barone rampante

Vai al libro

Immagine non disponibile

Fiabe italiane

Vai al libro

Immagine non disponibile

Romanzi e racconti - vol. III

Vai al libro

Immagine non disponibile

Romanzi e racconti - Vol. II

Vai al libro

Immagine non disponibile

La giornata di uno scrutatore

Vai al libro

Immagine non disponibile

Marcovaldo ovvero Le stagioni in città

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il castello dei destini incrociati

Vai al libro

Immagine non disponibile

Ultimo viene il corvo

Vai al libro

Immagine non disponibile

Ti con zero

Vai al libro

Immagine non disponibile

La speculazione edilizia

Vai al libro

Immagine non disponibile

La nuvola di smog - La formica argentina

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il visconte dimezzato

Vai al libro

Immagine non disponibile

Se una notte d'inverno un viaggiatore

Vai al libro

Immagine non disponibile

Palomar

Vai al libro

Immagine non disponibile

Lezioni americane

Vai al libro

Immagine non disponibile

La speculazione edilizia

Vai al libro

Immagine non disponibile

Palomar

Vai al libro

Immagine non disponibile

Sotto il sole giaguaro

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il sentiero dei nidi di ragno

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il visconte dimezzato

Vai al libro

Immagine non disponibile

Se una notte d'inverno un viaggiatore

Vai al libro

Immagine non disponibile

I racconti

Vai al libro

Immagine non disponibile

I nostri antenati

Vai al libro

Immagine non disponibile

Le città invisibili

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il cavaliere inesistente

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il barone rampante

Vai al libro

Immagine non disponibile

Se una notte d'inverno un viaggiatore

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il cavaliere inesistente

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il barone rampante

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il visconte dimezzato

Vai al libro

Immagine non disponibile

Le città invisibili

Vai al libro

Immagine non disponibile

Le Cosmicomiche

Vai al libro

Immagine non disponibile

Marcovaldo

Vai al libro

Immagine non disponibile

Le Cosmicomiche

Vai al libro

Immagine non disponibile

Le Città Invisibili

Vai al libro

Immagine non disponibile

Gli amori difficili

Vai al libro

Immagine non disponibile

Palomar

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il visconte dimezzato

Vai al libro

Immagine non disponibile

Italo Calvino racconta l'Orlando furioso

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il barone rampante

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il barone rampante

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il visconte dimezzato

Vai al libro

Immagine non disponibile

Perché leggere i classici

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il visconte dimezzato

Vai al libro

Immagine non disponibile

The Baron in the Trees

Vai al libro