Washington Square
  • 9788881839476
  • Newton & Compton

Washington Square

di Henry James


Acquista su Amazon.it
Acquista su ibs.it

Commenti (1)

11/01/2017 - Tesesempreastroz
utente
non ricordo molto della prima lettura se non che mi ha lasciato una sensazione piacevole e quindi eccomi qua che lo inizio senza ricordare nulla della trama. cap 1-11 catherine non è sciocca, stupida o poco intelligente tutt'altro. è però timida, educata e, soprattutto, ha un padre particolarmente str. che non l'ha amata come doveva, che la ritiene inferiore in quanto donna e per di più donna non particolarmente bella. james dice che a vent'anni la vera natura di catherine è ancora inespressa (ma non inesistente!), per anni non si è potuta vestire come voleva (di rosso) semplicemente perchè suo padre non condivideva il suo gusto e non voleva che si rendessa ridicola rendendosi appariscente. (lei stessa dice a morris "non lo contraddico mai!" riderendosi a suo padre) e così lei è cresciuta nell'ombra, poco amata e poco considerata sempre più timida, ma con un carattere tutto suo non influenzato nemmeno dalla zia così incline al romanticismo e ai segreti. catherine è invece seria e posata senza grilli per la testa molto simile, in realtà, al maschio che il dottor sloper avrebbe voluto avere. quando morris le si avvicina catherine "non ha coscienza dei suoi diritti: riteneva solo di aver ricevuto una grazia immensa ed inaspettata" la grazia di venir amata come suo padre non ha saputo fare (catherine si trova "brutta e sciocca") anche messa alle strette da morris non rinnega il padre, non gioca ai sotterfugi come vorrebbe la zia, ma leale, per prima cosa lo informa lei stessa del fidanzamento e senza essere arrabbiata o prepotente con lui ascolta le sue ragioni. non è un'eroina?? è, per ora, una delle più grandi eroine della letteratura che mi è capitato di incontrare!. morris non mi piace, ha ragione sloper, ma il padre sbaglia pensando che catherine sia una sciocca a non accorgersene. cap 12-22 i maschi non fanno una gran bella figura in questa seconda parte. entrambi considerano catherine un premio: in soldi (morris) o in affetto dovuto (suo padre) morris si svela del tutto per quello che è meschino e interessato del tutto indegno di catherine. così indegno che persino sua sorella non lo protegge di fronte a quello che è per lei un estraneo (il dottore). sloper vuole vincere, vuole che catherine scelga lui, arriva addirittura a ricattarla moralmente negandole non solo i soldi, ma persino l'affetto. mostra la sua insensibilità in parecchi momenti parlando con morris (" che sia infelice per questo motivo o per l'altro, per me è proprio lo stesso"); con la signora montogomery ("ne avreste pena" riferendosi a catherine) e anche con la signora almond. lui è certo di aver ragione e l'idea di essere in gara per l'affetto di catherine secondo lui "promette un certo divertimento". catherine in mezzo a tutto questo non si fa trascinare. non odia, non urla, non piange. aspetta serenamente che i due si stanchino di litigare e la lascino libera di decidere. ha un enorme senso dell'onore e per questo le sembra impossibile che i due uomini che più ama al mondo ne siano sprovvisti totalmente. non dubita di loro mai. è forse l'unico errore che fa: credeli superiori di quello che in realtà sono. il libro mi piace tantissimo, scorre che è un piacere cap 23- fine il viaggio durato un anno ha maturato catherine e l'ha cresciuta. le ha anche aperto gli occhi su parecchie cose: sa che suo padre non l'ama che la disprezza addirittura, ma questa scoperta non la spinge ad odiarlo ne a vendicarsi. non usa nessun sotterfugio per fargli cambiare idea, non cerca vendetta. è solo ferita. ma ferita veramente nel cuore non nell'orgoglio. lo adorava, prima, ma ora è decisa a staccarsene e andare avanti per la sua strada. vuole sposare morris, ma lui dimostra la sua vera faccia e la tradisce. catherine è "vera" e ama davvero, dà sfogo alla sua sofferenza in maniera tragica e febbrile (che non sarebbe da lei), ma poi si calma torna ad essere di nuovo se stessa. e niente potrà farla cambiare. suo padre dimostra di essere un persona orribile, arriva al punto di essere felice di aver avuto ragione e un po' deluso dal fatto che catherine non sembra soffrirne come lui aveva auspicato. diseredarla è il colpo finale, ma anche stavolta catherine si dimostra al di sopra della sua meschinità mi ha emozionato molto la scena finale l'ultimo incontro tra morris e catherine anche se, avendo capito fin dall'inizio la vera natura di lui non mi ha colpito molto il loro allontanamento. e ho apprezzato molto anche la scelta di james di non coinvolgere nella storia "estranei" e pettegoli. tutto si svolge in casa in washington square senza interferenze che non siano quelle degli stretti famigliari.

Leggi la recensione

Immagine non disponibile

Giro di vite

Vai al libro

Immagine non disponibile

Daisy Miller

Vai al libro

Immagine non disponibile

Ritratto di signora

Vai al libro

Immagine non disponibile

L'americano

Vai al libro

Immagine non disponibile

Washington Square

Vai al libro

Immagine non disponibile

The Turn of the Screw and Other Stories

Vai al libro

Immagine non disponibile

Racconti di fantasmi

Vai al libro

Immagine non disponibile

Ritratto di signora

Vai al libro

Immagine non disponibile

Giro di vite

Vai al libro

Immagine non disponibile

Giro di vite - Il carteggio Aspern

Vai al libro

Immagine non disponibile

Washington Square

Vai al libro

Immagine non disponibile

Ritratto di signora

Vai al libro

Immagine non disponibile

Daisy Miller

Vai al libro

Immagine non disponibile

Le bostoniane

Vai al libro

Immagine non disponibile

Ritratto di signora

Vai al libro

Immagine non disponibile

The beast in the jungle/La tigre nella giungla

Vai al libro

Immagine non disponibile

Principessa Casamassima

Vai al libro

Immagine non disponibile

Autobiografia degli anni di mezzo

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il giro di vite

Vai al libro

Immagine non disponibile

Daisy Miller. A study - Daisy Miller. Uno studio

Vai al libro

Immagine non disponibile

L'americano

Vai al libro

Immagine non disponibile

La scena americana

Vai al libro

Immagine non disponibile

Giro di vite

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il carteggio Aspern

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il carteggio Aspern

Vai al libro

Immagine non disponibile

Ritratto di signora

Vai al libro

Immagine non disponibile

Nella gabbia

Vai al libro

Immagine non disponibile

La panchina della desolazione e altri racconti

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il giro di vite

Vai al libro

Immagine non disponibile

Daisy Miller

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il carteggio Aspern e altri racconti italiani

Vai al libro

Immagine non disponibile

Washington Square

Vai al libro

Immagine non disponibile

Gli europei

Vai al libro

Immagine non disponibile

Washington Square

Vai al libro

Immagine non disponibile

Washington Square

Vai al libro

Immagine non disponibile

Washington Square

Vai al libro

Immagine non disponibile

La figura nel tappeto

Vai al libro

Immagine non disponibile

The Portrait of a Lady

Vai al libro

Immagine non disponibile

La crespa Cornelia

Vai al libro

Immagine non disponibile

L'altra casa

Vai al libro

Immagine non disponibile

Il Patagonia

Vai al libro

Immagine non disponibile

Lady Barberina

Vai al libro

Immagine non disponibile

Gabrielle de Bergerac

Vai al libro

Immagine non disponibile

l'ereditiera

Vai al libro

Immagine non disponibile

La pensione Beaurepas

Vai al libro

Immagine non disponibile

Greville Fane

Vai al libro