Bookville.it - La città del libro e dei lettori

Ultimi libri aggiunti


Guarda tutte le novità

Ultimi libri commentati


24/11/2014 - Marosa61
Immagine non disponibile

Pastorale americana, recensito da Marosa61 su Bookville.it

Comincio col dire che è un libro che non si legge tutto d'un fiato....anzi! Infatti la storia è alquanto complessa,con continui passaggi dal presente al passato,la scrittura è si scorrevole ma piena di continui allontanamenti dal tema centrale.Ciononostante la sofferenza di questi genitori,di questo padre, si sente tutta e genera una sorta di empatia nei suoi confronti perché come tutti genitori è vittima del troppo amore verso i figli e del suo tentativo di proteggerli (inutilmente!). In fondo la pastorale americana è proprio questo amare sua figlia nonostante tutto!,

Leggi la recensione

24/11/2014 - Stea
Immagine non disponibile

Vita dopo vita, recensito da Stea tramite Bookville Mobile

Appena arrivata all'ultima pagina....ma non posso dire di aver finito di leggere il libro.Sicuramente curioso, la dimostrazione che ci sono mille possibilit� per sviluppare una storia, ma un libro senza n� capo n� coda o meglio troppi capi e troppe code.Sembra che, nel dubbio, la scrittrice abbia scritto pi� storie cos� da poter accontentare pi� lettori. Son certa che il libro non mi ha entusiasmato, ma....mi � piaciuto? Forse una versione della storia si!

Leggi la recensione

24/11/2014 - Stea
Immagine non disponibile

Vita dopo vita, recensito da Stea tramite Bookville Mobile

Appena arrivata all'ultima pagina....ma non posso dire di aver finito di leggere il libro.Sicuramente curioso, la dimostrazione che ci sono mille possibilit� per sviluppare una storia, ma un libro senza n� capo n� coda o meglio troppi capi e troppe code.Sembra che, nel dubbio, la scrittrice abbia scritto pi� storie cos� da poter accontentare pi� lettori. Son certa che il libro non mi ha entusiasmato, ma....mi � piaciuto? Forse una versione della storia si!

Leggi la recensione

23/11/2014 - Matik2003
Immagine non disponibile

Maledetta primavera, recensito da Matik2003 su Bookville.it

"La verità ce l'hai davanti agli occhi...." Un libro deludente, scritto in maniera elementare, dove i protagonisti sono sosia di personaggi di cui sono pieni i rotocalchi (lo sciatore, il calciatore, la bella ballerina ecc.). Una storia banale che è un mix di tutto quello che quotidianamente vediamo nei notiziari tutte le sere. Ci sono due ragazze Ginevra e Carlotta, bellissime, una bionda e una mora, che sono amiche inseparabili, c'è Fabrizio ragazzo che non conclude niente negli studi, ormai quarantenne, un sex symbol ormai al tramonto, ci sono un calciatore e uno sciatore che ogni sera passano da una festa all'altra, hanno mille donne e sono sempre scontenti della loro vita, c'è la ballerina che una sera subisce un'aggressione che le sfregia il volto e la chiude in un eterno silenzio, c'è un colpevole al quale è necessario dare un volto ed un perchè a ciò che ha fatto, Leggi la trama e vedi il grande successo di pubblico riscosso, pensi di avere fra le mano un buon libro, ti ritrovi con una pessima scelta e ti rammarichi di aver perso del tempo!

Leggi la recensione

21/11/2014 - psartiano
Immagine non disponibile

Storia di Palmi illustrata II parte, recensito da psartiano su Bookville.it

In questa seconda parte l'autrice affronta gli ultimi 1000 anni di storia palmese. I frequenti terremoti, specie del XVIII e XIX secolo hanno più volte costretto Palmi a risorgere. Nel XV secolo la città di chiamava Carlopoli dal nome del Signore di Seminara che la fece risorgere fortificandola con possenti mura che oggi purtroppo per esigenze urbanistiche sono state abbattute. La Storia di Palmi è caratterizzata da periodi molto floridi e pestilenze o terremoti che l'hanno costretta a volte a spopolarsi ma quasi sempre a risorgere. Ancora oggi è una delle più rinomate località calabresi. Ha dato i natali allo scrittore Leonida Repaci, al musicista Francesco Cilea, e molti altri personaggi importanti del mondo letterario e artistico. Palmi e la sua Marinella è stata sempre fonte di ispirazione per i suoi illustri cittadini e continua ad esserlo ancora oggi.

Leggi la recensione

21/11/2014 - psartiano
Immagine non disponibile

Storia di Palmi illustrata I parte, recensito da psartiano su Bookville.it

Per chi vuole conoscere la Storia di Palmi dalle origini all'epoca Bizantina. Scritto bene e basato sulla storiografia esistente sulla città di Palmi.

Leggi la recensione

19/11/2014 - simona72
Immagine non disponibile

Il padre infedele, recensito da simona72 su Bookville.it

Interessante l'analisi dal punto di vista maschile della crisi coniugale e della paternità. Il linguaggio molto ricercato all'inizio affascina ma andando avanti nella lettura la rende faticosa e noiosa. Mi aspettavo un po' di più da uno dei finalisti al premio Strega.

Leggi la recensione

18/11/2014 - simona72
Immagine non disponibile

Il cimitero di Praga, recensito da simona72 su Bookville.it

Encomiabile il lavoro di ricerca durato 5 anni ad opera di Umberto Eco per la ricostruzione storica del romanzo i cui personaggi sono tutti realmente esistiti tranne il protagonista. Bella l'idea della doppia personalità del protagonista. notaio da una parte e abate dall'altra.. A parte questo, il romanzo è complesso, noioso, ricco di personaggi che dopo poco lasciano la scena ad altri e poco stimolante; richiede certamente una conoscenza non comune dei fatti storici del XIX secolo... Ho faticato molto per arrivare alla fine...

Leggi la recensione

17/11/2014 - psartiano
Immagine non disponibile

Ouitalos. Leggende e miti dei marinai, recensito da psartiano su Bookville.it

Arcangelo Badolati è il decano della Corporazione dei Marinai di Palmi, un'associazione che ha radici antichissime e che tra le tante cose si occupa di diffondere i miti e le leggende del territorio calabrese in particolare del territorio di Palmi. Le leggende qui narrate partono da uno spunto storico per poi sviluppare un mito che ha lo scopo di far conoscere alle nuove generazioni l'importanza che ha avuto il pianoro di Taurianum, nell'antichità. Ouitalos è il nome dei mitici condottieri e navigatori taurianesi un po come Minosse lo era per i regnanti a Creta. La comunità si appoggiava a Ouitalos per ogni evenienza e specialmente in caso di attacchi dal mare. Le vicende narrate vanno dal periodo antico a quello greco, da quello romano alle incursioni arabe del 1500. A Palmi i discendenti di quelle antiche stirpi uccisero il terribile pirata Dragut Rais che stava facendo stragi e razzie in tutti i paesi costieri del Mediterraneo. I palmesi lo catturarono e lo decapitarono poichè anni prima aveva saccheggiato e distrutto la loro città, stuprato le donne e incendiate le case. E' stata una lettura molto piacevole. Vivi complimenti all'autore ;)

Leggi la recensione

14/11/2014 - psartiano
Immagine non disponibile

La consapevolezza del Futuro, recensito da psartiano su Bookville.it

L'intervista fatta da Ferdinando Adornato nel 1983 al leader del Pci, Enrico Berlinguer, sull'imminente 1984. Al di la dell'omonimo libro di George Orwell il "1984" è l'anno dell'avvento del Personal Computer e parte del mondo, specie quello comunista, teme l'avvento delle macchine nella vita umana. Berlinguer sorprende tutti mostrandosi di buon animo di fronte al cambiamento perchè non è la tecnologia in se il problema, ma come questa sarebbe stata impiegata. Un utilizzo corretto e socialista della tecnologia non può che comportare vantaggi per la società umana, ma allo stesso tempo ciò voleva dire che la nuova classe operaia sarebbe stata quella degli intellettuali. Secondo Berlinguer la Tecnologia avrebbe accresciuto le potenzialità di libertà dell'uomo. Purtroppo Berlinguer morì poco dopo e non ha potuto vedere come noi gli effettivi svantaggi/vantaggi dell'innovazione tecnologica. A 32 anni da quell'intervista il mondo è completamente cambiato. E' vero che la nuova classe operaia è quella dei personal computer (programmatori sottopagati, operatori callcenter, operatori dataentry). Su questo aveva ragione e aveva ragione anche sul fatto che ognuno avrebbe avuto più possibilità di informarsi e rendersi libero.

Leggi la recensione