Bookville.it - La città del libro e dei lettori

Ultimi libri aggiunti


Guarda tutte le novità

Ultimi libri commentati


03/08/2015 - Monica Boldoni
Immagine non disponibile

Insurgent, recensito da Monica Boldoni su Bookville.it

Secondo capitolo della trilogia, anche Insurgent non mi delude e finisce con un colpo di scena che ci proietta già al terzo e ultimo capitolo della saga. Tris deve fare i conti con il dolore e i sensi di colpa e il suo rapporto con Tobias verrà messo a dura prova. Per quanto mi riguarda, ho sofferto con la protagonista e, a volte, avrei voluto prenderla a schiaffi per vederla reagire. Chi ama i romanzi distopici credo che non rimarrà deluso.

Leggi la recensione

01/08/2015 - Monica Boldoni
Immagine non disponibile

Torment, recensito da Monica Boldoni su Bookville.it

Secondo capitolo della saga di Fallen, ricomincia con Luce catapultata in una nuova scuola "per essere protetta", dice Daniel. Ma protetta da chi o da cosa? Angeli e demoni sono in tregua per 18 giorni, ma ci sono altre insidie che inseguono Luce. E poi lei vorrebbe saperne di più sul suo passato, su quelle vite in cui aveva amato Daniel, ma lui è sempre più misterioso. Il libro lascia aperte delle domande che invogliano il lettore a proseguire nella lettura della saga. A me personalmente è piaciuto, così come mi era piaciuto Fallen.

Leggi la recensione

31/07/2015 - leggo ergo sum
Immagine non disponibile

La pazza di casa, recensito da leggo ergo sum su Bookville.it

Lettura piacevole che potrebbe sembrare a tratti noiosa ed invece alla fine si rivela geniale. Un viaggio nel mestiere di scrittore e un cammino tra realtà e fantasia (alias, la pazza). Lo consiglio a chi ama leggere (perché qui può trovare molti spunti di lettura) e soprattutto a chi conosce il piacere che da la scrittura e quel lasciarsi portare per mano dalla pazza di casa.

Leggi la recensione

31/07/2015 - Monica Boldoni
Immagine non disponibile

Il libro delle anime, recensito da Monica Boldoni su Bookville.it

Secondo capitolo della Biblioteca dei Morti, vede di nuovo protagonista Will Piper, ormai ex-agente dell'FBI, in pensione, convinto da un vecchio collaboratore dell'Area 51 che ha i giorni contati ad aiutarlo a recuperare l'unico volume ad essere sfuggito alla sorte del resto della Biblioteca. All'inizio il romanzo non mi è sembrato avvincente quanto il primo, ma poi l'intreccio della storia e i salti tra passato e presente hanno catturato di nuovo la mia attenzione. Lo stile scorrevole di Glenn Cooper anche stavolta non mi ha tradita.

Leggi la recensione

30/07/2015 - Monica Boldoni
Immagine non disponibile

Red, recensito da Monica Boldoni su Bookville.it

Gwendolyn è una ragazza come tante, a parte il fatto che abita in un palazzo antico di Londra e ha un amico fantasma che abita nella sua scuola. Alla morte di suo padre, sua mamma decide di trasferirsi con i figli a vivere dalla nonna Lady Arisa, che è una donna molto austera. Nello stesso palazzo vivono anche zia Glenda e la cugina Charlotte, la predestinata a viaggiare nel tempo. Ma la vita è imprevedibile e sta per succedere quello che Gwendolyn non avrebbe assolutamente voluto. Libro assolutamente scorrevole e che si legge tutto d'un fiato.

Leggi la recensione

29/07/2015 - giusy
Immagine non disponibile

SMETTILA DI INCASINARTI !, recensito da giusy su Bookville.it

M'incasinavo spesso e inconsapevolmente la vita. Un giorno Paolo, un mio carissimo amico, mi consiglia questo libro ed è così che, da quando ho smesso di leggerlo, sono felice :-) provare per credere

Leggi la recensione

29/07/2015 - Monica Boldoni
Immagine non disponibile

Frida, recensito da Monica Boldoni su Bookville.it

Questo libro autobiografico racconta la storia di uno scrittore sessantenne, Jon, che si innamora di Maria, artista quarantenne e padrona di Frida, incrocio tra un rottweiler e un pastore tedesco. Frida è assolutamente devota alla sua padrona e la difende da chiunque, tenendola lontana da tutti. Ma Jon, pur di poter vivere la sua storia con Maria, troverà il modo di stravolgere il mondo di Frida ed entrare nel suo cuore. Sarà perché ho da poco adottato anch'io un cane, ma questo libro mi è piaciuto tantissimo. È un inno all'amore: l'amore tra un uomo e una donna, l'amore tra esseri umani ed animali, l'amore di un cane per la vita.

Leggi la recensione

29/07/2015 - Monica Boldoni
Immagine non disponibile

Sašenka, recensito da Monica Boldoni su Bookville.it

Il romanzo è diviso in 3 parti. Comincia nel 1916 con l'arresto di Sašenka, una ragazza di 16 anni, figlia di un ricco ebreo e di una donna devota a Rasputin e nipote di un bolscevico che la inserisce nella lotta rivoluzionaria. La storia di Sašenka vede la caduta dello zar e l'ascesa del comunismo in Russia; tratta di politica, di amore e di terrore. All'inizio ho un po' faticato ad entrare nella storia politica russa, ma poi ero talmente curiosa di sapere come si sviluppava il racconto da non riuscire a chiudere il libro.

Leggi la recensione

28/07/2015 - Monica Boldoni
Immagine non disponibile

La passione di Artemisia, recensito da Monica Boldoni su Bookville.it

Il romanzo comincia con il Processo nel tribunale dell'Inquisizione al quale Orazio Gentileschi, padre di Artemisia, denuncia l'amico, Agostino Tassi, per lo stupro di sua figlia. Partendo dai fatti storici che sono stati realmente parte della vita dell'artista Artemisia Gentileschi, l'autrice racconta i sentimenti che hanno accompagnato la protagonista durante tutta la sua vita: la violenza subita, l'umiliazione del processo nel quale sembrava l'imputata e non la vittima, il tradimento del padre e poi quello del marito, l'incomprensione della figlia, fino al perdono del padre. Il romanzo dipinge la figura di una donna che riesce ad imporsi in un mondo di uomini, una donna che fu figlia, moglie e madre, ma prima di tutto un'artista. Il romanzo non è mai noioso, in certi punti mi ha anche commosso parecchio e sicuramente mi ha portata a riflettere.

Leggi la recensione

27/07/2015 - Monica Boldoni
Immagine non disponibile

La tregua, recensito da Monica Boldoni su Bookville.it

27 gennaio 1945: la prima pattuglia russa arriva ad Auschwitz, dove i tedeschi avevano abbandonato i prigionieri malati. Nei giorni successivi, a poco a poco, i prigionieri vengono trasferiti nel Lager centrale e i russi fanno arrivare del cibo a chi ancora occupa l'infermeria del Lager di Buna-Monowitz. Quando, finalmente, anche l'autore comincia il suo cammino verso la libertà, sfilano sotto i suoi occhi, per l'ultima volta, tutti i luoghi della sua sofferenza, comprese quelle tre parole che ancora oggi sono il simbolo di quell'orrore: "Arbeit Macht Frei" (il lavoro rende liberi). Dopo essere guarito dalla scarlattina l'autore si incammina per tornare a casa, finalmente libero, insieme ad un greco. Questo libro racconta delle difficoltà del ritorno a casa per i deportati nei Lager, difficoltà che non sono state state solo materiali, ma anche difficoltà psicologiche per un ritorno alla cosiddetta normalità.

Leggi la recensione