Bookville.it - La città del libro e dei lettori

Ultimi libri aggiunti


Guarda tutte le novità

Ultimi libri commentati


27/05/2015 - Matik2003
Immagine non disponibile

I cigni di Leonardo, recensito da Matik2003 su Bookville.it

"Il cigno sa quando è la sua ora,sa che tutte le cose di questo mondo non sono che un dono effimero.Questo fatto ineluttabile sfugge solo agli esseri umani.Non appena il povero mortale è sicuro del suo potere e del suo successo,viene distrutto da forze più grandi di lui." Un bellissimo libro, che ricostruisce la vita di due sorelle che hanno fatto la storia del Rinascimento, Isabella e Beatrice D'Este, la prima signora di Mantova sposata a Francesco Gonzaga, la seconda signora di Milano sposata a Ludovico il Moro, entrambe sfruttando l'enorme fascino, l'eccezionale intelligenza e furbizia, riusciranno ad incantare ed affascinare uomini importanti dai quali riceveranno appoggio per la sicurezza dei loro ducati. Il libro ci racconta dell'amore e dell'invidia che le due sorelle hanno una nei confronti dell'altra, Isabella in particolare pensa che Beatrice abbia avuto molta più fortuna di lei nell'essere andata in sposa al grande Ludovico, ma poi con lo scorrere delle vicende che sono costrette ad affrontare, dovrà ricredersi, Beatrice morirà presto a 21 anni, lascerà un segno profondo nella storia pur vivendo così poco e non sarà costretta a subire il tradimento che colpirà Ludovico anche da chi fino a poco prima aveva giurato eterna fedeltà nei suoi confronti. "Beatrice, Beatrice, non è che non ti amassi. Tu eri come i cigni del tuo laghetto -nati goffi e brutti-, ma che poi crescendo diventano belli, portano la magia nel mondo e cantano nell'ora della morte. Creatura mitica, che poteva non amarti, sulla terra o al di sopra di essa? E' solo che per tanto tempo ho pensato che tu avessi rubato il mio destino...Invece, non lo sapevamo, ma me lo stavi preservando..." Isabella è bella e affascinante, molto intelligente, legge libri ed ama circondarsi di splendide collezioni dei grandi artisti dell'epoca, Beatrice è una bravissima cavallerizza, è spericolata, piccola e non aggraziata, ma caparbia e testarda, con ostinazione ed amore riuscirà a conquistare Ludovico il Moro e tutta la sua corte, la prima agisce usando la mente la seconda ascoltando il suo cuore. "Alcune donne non sanno stare al mondo, -dichiara Isabella-. Per altre è un istinto, come nutrirsi per un animale. Per quanto all'inizio di possa disgustare, conquisteremo re Luigi e ci vestiremo di gigli, finché non cambierà di nuovo la moda. Speravo che mia sorella fosse una come noi, ma credo proprio che alla fine abbia ceduto alla debolezza del suo cuore." Alla corte del Moro, presta i suoi servizi il grande Leonardo da Vinci, altro fondamentale personaggio presente in questo libro, ripercorreremo la creazione di alcune tra le sue più importanti opere (La dama con l'ermellino, La vergine in grotta, L'ultima cena fino al misterioso quadro della Gioconda), leggeremo alcuni pensieri estratti dal suo taccuino, un uomo che non era solo un artista, ma anche un filosofo, un costruttore e un esperto di anatomia, che cercava costantemente l'anima, l'essenza, il mistero e la seduzione, tutto quello che poi racchiudeva nelle sue splendide opere. Isabella donna che capisce quanto è importante l'opera svolta da questi grandi uomini/artisti cercherà di farsi immortalare in un quadro, sa che può aver fatto tanto nella sua vita, ma è necessario per rimanere nella storia farsi ritrarre in un quadro del grande Leonardo. Un libro interessante nel quale ritroviamo grandi personaggi storici, ci sembrerà di vivere in quei palazzi e in quelle corti, dove continuamente si stringevano alleanze, si stabilivano tradimenti e si sognavano nuovi territori da conquistare, per diventare signori incontrastati, uomini avidi di potere, superbi e arroganti, donne astute, intelligenti che apprezzavano l'arte, la letteratura e la poesia del grande Rinascimento. Il mio consiglio è di leggere questo libro una bel romanzo, con un'ottima ricostruzione storica.

Leggi la recensione

25/05/2015 - -Federica-
Immagine non disponibile

Lady Fiona Carnarvon, recensito da -Federica- su Bookville.it

Non è un romanzo vero e proprio, ma piuttosto il resoconto degli eventi che hanno accompagnato la vita di Lady Almina moglie del quinto conte di Carnarvon. Una piacevole lettura che, tramite resoconti dettagliati di diari, lettere, registri e foto permette di capire lo stile di vita e il carattere della protagonista. La lentezza di alcune parti del libro, specialmente quella centrale riguardante la guerra, lo hanno reso poco scorrevole.

Leggi la recensione

25/05/2015 - -Federica-
Immagine non disponibile

La donna dei fiori di carta, recensito da -Federica- su Bookville.it

Il titolo non c'entra quasi nulla, è questo è l'unico difetto di un libro bellissimo che ti appassiona fino alla fine.

Leggi la recensione

25/05/2015 - -Federica-
Immagine non disponibile

Il marchio del diavolo, recensito da -Federica- su Bookville.it

Perfetta unione tra religione, storia, archeologia e antichi misteri; senza farsi mancare un po' d'azione. Un libro che, da parte mia, più che letto è stato divorato.

Leggi la recensione

25/05/2015 - -Federica-
Immagine non disponibile

La voce del Destino, recensito da -Federica- su Bookville.it

Il libro scorre bene e ti dispiace quando devi interrompere la lettura. Abbraccia decenni di storia e numerosi avvenimenti e come conseguenza inevitabile a volte la narrazione è un po' frammentaria , però si legge tutto d'un fiato.

Leggi la recensione

25/05/2015 - -Federica-
Immagine non disponibile

Profezia, recensito da -Federica- su Bookville.it

Nei libri di Buticchi c'è sempre di tutto: mistero, avventura, storia e leggenda. Alla fine tutto si intreccia perfettamente, anche se le "coincidenze" sono parecchie, ma capitoli troppo brevi e salti temporali troppo frequenti rendono la trama un po'troppo discontinua. Il libro merita di essere letto, ma velocemente, altrimenti si perde il filo.

Leggi la recensione

25/05/2015 - -Federica-
Immagine non disponibile

Ogni mattina a Jenin, recensito da -Federica- su Bookville.it

La guerra tra Israele e Palestina vista da una famiglia palestinese costretta a vivere in un campo profughi. I sentimenti e gli stati d'animo dei protagonisti, che impariamo a conoscere da quando sono bambini e seguiamo per tutta la loro vita, sono descritti in modo superbo. E' un libro che parla dell'appartenenza alla propria terra, del desiderio e del tentativo di avere un futuro diverso, della vita e della morte ed è un libro bellissimo.

Leggi la recensione

25/05/2015 - -Federica-
Immagine non disponibile

Quaderni di Serafino Gubbio operatore, recensito da -Federica- su Bookville.it

Sono molto soddisfatta di questo libro. La storia mi ha preso sempre di più e poi lo splendido finale, assolutamente inaspettato, è stato la ciliegina sulla torta.

Leggi la recensione

25/05/2015 - -Federica-
Immagine non disponibile

L'assassinio di Roger Ackroyd, recensito da -Federica- su Bookville.it

Un giallo bellissimo che non metteresti mai via, poi il finale che ti lascia a bocca aperta. Da leggere!!!

Leggi la recensione

25/05/2015 - -Federica-
Immagine non disponibile

Mansfield Park. Ediz. integrale, recensito da -Federica- su Bookville.it

Non mi ha molto soddisfatto. Ho trovato i protagonisti un po' vuoti e senza spessore, la perfezione di Fanny purtroppo non me l'ha fatta trovare simpatica. La trama è quasi assente e questo ne ha reso poco scorrevole la lettura. Peccato, con la Austen ero andata sul sicuro ma questa volta sono rimasta delusa.

Leggi la recensione