Il vuoto non si compra
  • 9788869493027
  • Mnamon
  • 2018

Il vuoto non si compra

di Paola Tafuro

Il 3 % delle persone è colpito da depressione nell’arco della vita, ricorda fin dall’inizio l’autrice. Probabilmente sono molte di più quelle che conoscono questo disagio in forma più leggera o passeggera. Se poi contiamo coloro che sono a contatto quotidiano con i malati e che, di conseguenza, ne subiscono condizionamenti nella sfera non solo affettiva, ci troviamo di fronte ad una popolazione ansiosa di capire, alla ricerca di spiegazioni, se non di cure o palliativi. Il libro risponde a questo bisogno, attraverso la descrizione di storie di donne, diverse, ovvio, ma accomunate da un trauma affettivo, da una perdita di persone o di cose. Anna ha perso una persona cara, mentre Giulia ha ansie che originano da una madre soffocante, Federica ha avuto un compagno violento, per Sandra si è trattato di una cocente delusione amorosa. Tutte accomunate da un disagio che, per un motivo o per l’altro, non sono riuscite a superare, che le ha travolte condizionandone in negativo il futuro esistenziale. Un libro dunque importante, anche se si sviluppa per accenni, non ha il rigore scientifico di un’analisi medica, ma giunge a rappresentare in modo significativo questo male, che una volta veniva definito oscuro, tanto le sue cause erano nascoste, addirittura sottovalutate. I racconti sono flash, molto brevi, per questo si leggono tutti di fila e non viene voglia di arrestarsi nella lettura.


Acquista su Amazon.it
Acquista su ibs.it

Commenti (1)

04/01/2019 - gisalvi
utente
Capire la depressione femminile. Pochi esempi significativi, sperimentati dall'autrice, per tratteggiare cause e, a volte, rimedi del male del secolo.

Leggi la recensione